Tumori del colon retto, sintomi, cause e trattamenti

Tumori del colon

Tumori del colon retto, sintomi, cause e trattamenti di questo cancro ormai molto diffuso.

I casi di tumori del colon retto sono, purtroppo, in continuo aumento. Essi possono essere sia benigni (sviluppati in una determinata zona del corpo senza pericolo di diffusione) che maligni (possono raggiungere e colpire altre parti del corpo).
Il colon ed il retto appartengono al sistema digestivo dell’organismo ed insieme prendono il nome di “grande intestino”. Il colon assorbe grandi quantità di acqua e di sostanze nutritive dai prodotti alimentari non digeriti che lo attraversano. Il retto si trova alla fine del colon e ha il compito di contenere la massa fecale prima dell’espulsione.

– Sintomi

I sintomi principali del tumore del colon retto sono:

  • evacuazione frequente;
  • diarrea;
  • costipazione;
  • sensazione di svuotamento parziale dopo l’evacuazione;
  • sangue nelle feci;
  • dolori all’addome;
  • gonfiore dell’addome;
  • sensazione di pienezza all’addome;
  • vomito;
  • stanchezza;
  • perdita di peso;
  • presenza di un nodulo;
  • carenza di ferro.

Poiché la maggior parte di questi sintomi interessa anche altri tipi di condizioni, è importante rivolgersi ad uno specialista per ottenere la giusta diagnosi.

– Fattori di rischio

Le cause scatenanti dei tumori del colon retto non sono state ancora accertate. Diversi esperti, comunque, ritengono di aver individuato diversi fattori di rischio (fattori che possono aumentare le probabilità di una persona di sviluppare una malattia o una condizione):

  • l’anzianità; più si è anziani, più alto è il rischio;
  • una dieta molto ricca di proteine ​​animali;
  • una dieta molto ricca di grassi saturi;
  • una dieta povera di fibra alimentare;
  • una dieta molto calorica;
  • un elevato consumo di alcol;
  • il precedente sviluppo di tumori al seno, alle ovaie o all’utero nelle donne;
  • altri casi di cancro al colon in famiglia;
  • lo sviluppo di colite ulcerosa;
  • l’obesità;
  • il fumo;
  • l’inattività fisica;
  • la presenza di polipi nel colon retto;
  • lo sviluppo della malattia di Crohn o della Sindrome dell’intestino irritabile;
  • batteri della cavità orale;
  • microbi intestinali.

– Diagnosi

I principali strumenti diagnostici per il tumore del colon retto sono:

  • esame delle feci;
  • test del DNA fecale;
  • sigmoidoscopia flessibile;
  • bario raggi X;
  • colonscopia;
  • colonscopia virtuale;
  • ecografia;
  • risonanza magnetica.

– Stadiazione

Una volta diagnosticato il tumore, il medico dovrà determinarne lo “stadio” ovvero capire a quale fase è la malattia al fine di stabilire il trattamento da seguire.

Stadio 0: tumore alle prime fasi, che si trova ancora all’interno della mucosa del colon o del retto.

Stadio I: il tumore è cresciuto attraverso lo strato interno del colon o del retto, ma non è ancora diffuso oltre la parete del colon o del retto.

Stadio II: il tumore ha oltrepassato la parete del colon o del retto, ma non ha ancora raggiunto i vicini linfonodi.

Stadio III: i vicini linfonodi sono stati invasi dal cancro, ma quest’ultimo non ha ancora colpito altre parti del corpo.

Stadio IV: il tumore si è diffuso in altri organi e parti del corpo.

Recidiva: dopo il trattamento, il tumore si è ripresentato nel colon, nel retto o in altre parti del corpo.

– Trattamenti

Le opzioni di trattamento per i tumori del colon retto sono:

  • chirurgia;
  • chemioterapia;
  • radioterapia.

– Prevenzione

Per prevenire i tumori del colon retto, soprattutto quando ci sono altri casi in famiglia, quando c’è il rischio di recidiva o si ha la malattia di Crohn, è importante:

  • effettuare controlli periodici;
  • seguire un’alimentazione basata sul consumo di fibre, frutta, verdura e carboidrati di buona qualità; ridurre il consumo di carne rossa e carni lavorate; sostituire i grassi saturi con grassi di buona qualità, come l’avocado, l’olio di oliva, l’olio di pesce e le noci;
  • fare regolarmente attività fisica;
  • raggiungere e mantenere il peso forma.

Fonte: articolo