Perché passare ad una dieta basata su alimenti vegetali

Passare ad una dieta basata prevalentemente sull’assunzione di alimenti vegetali può risultare una scelta molto salutare. Mangiare modeste quantità di pesce e carne magra e basare la propria alimentazione sul consumo di grosse quantità di frutta e verdura possono contribuire ad evitare diverse malattie croniche, tra le quali:

  • il diabete; secondo diversi studi, una dieta vegetariana può aiutare sensibilmente a scongiurare questa brutta malattia;
  • l’ipertensione; una dieta ricca di frutta e verdura può abbassare la pressione sanguigna;
  • le malattie cardiovascolari e l’ictus; il consumo di frutta e verdura riduce le probabilità di sviluppare malattie cardiovascolari e ictus;
  • l’obesità; i vegetariani tendono a consumare meno calorie e, quindi, pesano di meno e presentano indici di massa corporea più bassi rispetto ai non-vegetariani;
  • problemi di digestione e di stipsi; gli alimenti vegetali sono ricchi di fibre, che favoriscono la digestione, prevengono la stipsi ed abbassano i livelli di colesterolo e di zucchero nel sangue;
  • problemi visivi; le carote, ricche di vitamina A, tutelano la salute degli occhi; la luteina e la zeaxantina, presenti negli spinaci, nei cavoli, nel mais, nella zucca, nel kiwi e nell’uva, aiutano a prevenire la cataratta e la degenerazione maculare;
  • problemi della pelle; mentre i prodotti di origine animale, ricchi di grassi, tendono ad ostruire i pori della pelle, le vitamine, i pigmenti e le sostanze fitochimiche presenti nella frutta e nella verdura contribuiscono a mantenere una pelle sana; il licopene presente nei pomodori, ad esempio, aiuta a proteggere la pelle dai dannosi raggi del sole, mentre la vitamina C contenuta nelle patate dolci leviga le rughe e stimola la produzione di collagene.