Patch test, nichel ed altre sostanze per diagnosticare la dermatite da contatto

Dermatite allergica da contatto

Le sostanze del patch test (nichel, cromo, lattice, saponi e detergenti, componenti di pomate o farmaci ad uso topico, piante e farmaci) permettono di diagnosticare la dermatite da contatto.

La dermatite allergica da contatto può interessare persone di qualsiasi età e sesso, anche se colpisce in modo particolare le donne tra i 20 ed i 50 anni di età. Le cause scatenanti di questa condizione possono essere varie, come le allergie ai coloranti, ai metalli o ai profumi, e le manifestazioni, eczemi pruriginosi, si presentano sulla zona del corpo che ha avuto contatto con la sostanza scatenante. Attualmente, per diagnosticare questo tipo di dermatite, è possibile ricorrere al Patch Test, un esame che si basa sull’applicazione sul dorso del corpo di particolari cerotti contenenti determinate sostanze. La rimozione di questi cerotti viene effettuata dopo 72 ore dal dermatologo, il quale verifica la presenza o meno di eczemi sulle zone della pelle che sono state a contatto con le suddette sostanze.