Mangiare frutta secca in gravidanza riduce il rischio di allergie

Attraverso uno studio si è scoperto che il consumo di frutta secca in gravidanza e durante l’allattamento riduce di un terzo le probabilità del bambino di sviluppare allergie. Mentre prima si sconsigliava l’assunzione di questo tipo di frutta in quanto si pensava potesse scatenare allergie, ora è stato dimostrato il contrario: mangiare frutta secca ha un effetto protettivo. Sembra che l’esposizione precoce a determinate sostanze provochi un maggiore sviluppo del sistema immunitario.

Questo concetto affianca quello secondo il quale crescere un bambino in una casa troppo pulita non è un bene in quanto non vengono stimolate le sue difese. Attualmente i ricercatori stanno conducendo ulteriori studi per scoprire se questo fenomeno si può verificare anche con l’introduzione di altri alimenti allergenici nella dieta alimentare delle donne in gravidanza.