Malattia polmonare interstiziale, sintomi e trattamenti

Malattia polmonare

Malattia polmonare interstiziale (ILD), sintomi e trattamenti di diverse condizioni di salute che colpiscono i polmoni.

La malattia polmonare interstiziale (ILD) è un termine generico che copre molte condizioni diverse. Esistono circa 200 diversi tipi di ILD e sono tutte malattie piuttosto rare. Per interstiziale si intende che colpisce l’interstizio, un sottile strato di tessuto che sostiene gli alveoli presenti nei polmoni. La più comune tra queste condizioni è la fibrosi polmonare idiopatica (IPF). Gli altri tipi di malattia polmonare interstiziale sono la sarcoidosi, l’alveolite allergica estrinseca (EAA), ILD causata da effetti collaterali dei farmaci e ILD associata a malattie vascolari del collagene.

– In cosa consiste la malattia polmonare interstiziale (ILD)

Le malattie polmonari interstiziali comportano l’accumulo di tessuto cicatriziale all’interno dei polmoni (fibrosi). Poiché questo accumulo rende i polmoni più spessi, duri e rigidi, essi perdono elasticità e e riducono la loro capacità di ottenere ossigeno dall’aria respirata.

– Cause

Per la maggior parte dei tipi di malattia polmonare interstiziale, come IPF e sarcoidosi, la causa è sconosciuta. Alcuni casi si verificano quando si è affetti anche da un’altra condizione, come l’artrite reumatoide o la sclerodermia. In alcuni casi di ILD, è possibile risalire alla causa, come un effetto collaterale di un farmaco o l’esposizione a certi tipi di polvere o altri allergeni (uccelli, muffa, legno, metallo o polveri di amianto).

– Sintomi

Il sintomo più comune è la sensazione di fiato corto (sentirsi senza fiato anche solo dopo una semplice camminata). Gli altri sintomi sono forte stanchezza, tosse persistente e, in alcuni casi, febbre, perdita di  peso e dolori muscolari ed articolari. Il clubbing è un altro sintomo di ILD, anche se interessa pure altre condizioni di salute (problemi di cuore e malattie epatiche).

– Diagnosi

Per cominciare, il medico ascolta il petto, fa delle domande per capire la storia medica del paziente ed il suo lavoro, e prescrive degli esami del sangue per escludere altre possibili cause. Inoltre, il medico può o meno ricorrere a radiografie del torace, TC (tomografia computerizzata) o altri esami per ottenere una conferma della diagnosi (biopsia, broncoscopio flessibile, toracoscopia videoassistita (VATS), test di funzionalità polmonare).

– Trattamenti

Le principali forme di trattamento della malattia polmonare interstiziale sono: riabilitazione polmonare, ossigenoterapia, medicazione e trapianto polmonare.

Fonte: articolo