L’esercizio fisico e una dieta salutare allungano la vita delle donne

Fare esercizio fisico e seguire una dieta salutare allunga le aspettative di vita delle donne. Uno studio è stato effettuato su 713 donne tra i 70 ed i 79 anni. Coloro che facevano abitualmente esercizio fisico e seguivano una dieta a base di frutta e verdura avevano una probabilità di sopravvivere per altri 5 anni superiore di ben 8 volte rispetto alle donne di quell’età che non seguivano lo stesso regime di vita.

Per stimare la quantità di frutta e verdura che le donne mangiavano, i ricercatori hanno misurato i loro livelli di carotenoidi nel sangue, pigmenti vegetali benefici che il corpo trasforma in antiossidanti, quali beta-carotene. Più frutta e verdure vengono consumate, più alti sono i livelli di carotenoidi nel sangue. L’attività fisica delle partecipanti allo studio, invece, è stata misurata attraverso un questionario in cui si chiedeva la quantità di tempo trascorso nel praticare attività fisica, quantità poi convertita nel numero di calorie consumate.

Queste donne sono state poi seguite per stabilire i legami tra sana alimentazione, esercizio fisico e tassi di sopravvivenza.

I principali risultati della ricerca sono stati:

• Più della metà dei 713 partecipanti (53%) non ha fatto alcun esercizio, il 21% era moderatamente attivo, e il restante 26% era il più attivo.

• Durante i successivi cinque anni, l’11,5% dei partecipanti è deceduto. I livelli sierici di carotenoidi sono risultati del 12% più alti nelle donne sopravvissute, le quali erano anche le più attive.

• Le donne del gruppo più attivo avevano un tasso di mortalità inferiore del 71% rispetto al gruppo meno attivo.

• Le donne con un livello più elevato di carotenoidi presentavano un tasso di mortalità inferiore del 46% rispetto alle donne con un livello più basso.

• Presi insieme tutti questi valori, lo studio dimostrava che l’attività fisica e la quantità di carotenoidi assunti miglioravano la sopravvivenza delle donne anziane.

Visti questi risultati, la ricerca ora sta lavorando per poter sviluppare programmi e politiche finalizzate alla promozione di interventi volti a migliorare la nutrizione e l’attività fisica degli anziani al fine di allungare e migliorare la loro sopravvivenza.