Le proprietà benefiche della frutta secca

Spesso la frutta secca viene consumata nei periodi di festa o solo quando si intende mangiare qualcosa di sfizioso. Non tutti, però, conoscono le sue numerose proprietà benefiche ed utili al nostro organismo. Tra la frutta secca più nutriente e salutare troviamo:

– l’uva sultanina (chiamata anche uva passa o uvetta) è una varietà di vite europea che di solito viene essiccata in quanto priva di semi e ricca di zuccheri; essa ha proprietà disintossicanti, depurative, tonificanti e ricostituenti; è ricca di sali minerali, zuccheri e vitamine A, B1 e B2;

– l’anacardio è un albero da frutta originario del Brasile; produce 2 frutti, uno fresco (la mela d’anacardio) ed uno secco (la mandorla o la nocciola d’anacardio); è ricco di acidi grassi monoinsaturi, acido folico, vitamine B1 e B2, magnesio, fosforo, calcio, potassio, zinco, selenio, proteine e steroli vegetali, che riducono l’assorbimento del colesterolo;

– l’arachide è una pianta di origine brasiliana; i suoi semi contengono per il 50% olio, di cui il 55% è composto da acido oleico, il 30% da acido linoleico ed il 15% da acidi grassi saturi; contiene fibre, vitamine B ed E ed alcuni minerali come zinco, magnesio, potassio, fosforo, manganese e rame;

– la palma da dattero è una pianta originaria delle zone bagnate dai fiumi Tigri ed Eufrate; è ricca di zuccheri, fosforo, calcio, ferro, vitamine A e B; ottimo energizzante, è consigliata alle donne in gravidanza, ai bambini, a chi pratica sport o deve affrontare notevoli sforzi fisici e mentali;

– il mandorlo è una pianta di origine asiatica; i suoi frutti sono ricchi di proteine e di emulsima, che favorisce la digestione di cereali e di cibi ricchi di amido; le mandorle sono consigliate alle donne incinte, agli sportivi, alle persone convalescenti ed a coloro che devono sostenere notevoli sforzi fisici e mentali;

– il nocciolo è una pianta originaria dell’Asia da cui si ricava un olio famoso per le sue proprietà antiossidanti, emollienti e tonificanti; i suoi frutti contengono proteine, grassi in gran parte monoinsaturi, fibre, vitamine E e B6, folati, rame, ferro, manganese, calcio, fitosteroli; hanno proprietà antiossidanti e ricostituenti;

– il noce è una pianta il cui frutto contiene proteine, grassi monoinsaturi, calcio, fosforo, potassio, magnesio, zinco; favorisce le funzioni vitali, l’abbassamento del colesterolo ed il rinforzamento delle ossa;

– il pino domestico è una pianta mediterranea; i suoi pinoli contengono proteine, carboidrati, lipidi, vitamine A, B1, B6, B9 e B2, calcio, magnesio, fosforo, ferro, potassio, grassi (in buona parte insaturi) e fibre alimentari;

– il pistacchio è ricco di proteine, vitamine e sali minerali; essendo molto energetico, è consigliato ai bambini ed agli sportivi ed è in grado di ridurre i livelli di colesterolo.