L’alta qualità dello sciroppo di agave

La domanda di dolcificanti naturali per sostituire lo zucchero raffinato bianco e ad alto contenuto di fruttosio è in aumento. Alternative come lo sciroppo di agave hanno assunto un ruolo importante. Ci sono più di 200 tipi di piante di agave. Lo sciroppo di agave e un altro dolcificante chiamato inulina sono effettuati solo dalla linfa della pianta nativa Weber blue agave del Messico. Un processo diverso con la stessa varietà di agave è eseguito per ottenere la tequila, bevanda alcolica nazionale del Messico.

Lo sciroppo di agave blu è un prodotto versatile, con ottime caratteristiche organolettiche rispetto ad altri dolcificanti. Esso contiene le stesse calorie come lo zucchero bianco, ma dato che è 1,3 volte più dolce, ne occorre di meno. Inoltre, lo sciroppo di agave ha un indice glicemico basso, di solito tra 25 e 50. Più è basso il numero, più lentamente è convertito in glucosio, e il minor impatto che ha sui livelli di insulina ed il conseguente accumulo di grasso.

L’aumento della domanda per lo sciroppo di agave per il mercato delle esportazioni è stata esponenziale, soprattutto negli ultimi tre anni, dice Leon Cardenas responsabile del laboratorio presso l’impianto di trattamento in Bio Agaves de la Costa. “Ciò ha scatenato in crescita la produzione industriale, cercando di soddisfare le esigenze del mercato.

Ci sono almeno quattro punti che un acquirente dovrebbe prendere in considerazione nell’acquisto di un buon sciroppo di agave blu al 100%:

  1. Basso indice glicemico (IG = 17) a basso indice glicemico può essere molto utile nel trattamento di malattie cardiovascolari e per una dieta più sana e nutrizione. Agave è un prodotto alternativo in quei regimi in cui è compromessa la tolleranza al glucosio. Se consumato con moderazione, questo sciroppo è un dolcificante naturale alternativo. Un indice inferiore a 55 è definito come glicemico basso.
  2. Basso livello di glucosio, destrosio chiamata nell’industria alimentare. Un buon agave non deve mai superare il 15% su base solida. Ci sono aziende che hanno sviluppato livelli ancora più bassi (sotto il 3%).
  3. Caratteristiche organolettiche: l’agave intensifica i sapori di altri alimenti come frutta e nettare, sapori eccezionale: la principale caratteristica sensoriale di sciroppo di agave è il suo sapore unico, dolce con note morbide specifiche alla pianta; odore delicato: l’agave ha un profumo molto delicato che non interferisce se mescolato con altri ingredienti, di colore cristallino: l’agave offre una vasta gamma di colore da quasi incolore a un marrone scuro, il tutto visivamente accattivante e con luminosità notevole.
  4. Presenza di sostanze prebiotiche, oltre ad ottenere fruttosio nel trattamento di un sciroppo di agave puro ci sono tracce di frutto oligosaccaridi comunemente noti come FOS. Questi sono benefici per la salute in quanto hanno una funzione prebiotica.

Lo sciroppo di agave non ha bisogno di conservanti, stabilizzanti o qualsiasi altra sostanza aggiuntiva. Se un marchio offre agave con altri aromi o coloranti devono essere naturali, approvato dal Ministero della Salute e chiaramente identificati sull’etichetta del prodotto.