La nitroglicerina per trattare il cancro alla prostata

La nitroglicerinaSecondo alcuni ricercatori, la nitroglicerina può essere utilizzata per trattare il cancro alla prostata. Un recente studio ha dimostrato che una dose molto bassa di nitroglicerina può rallentare o addirittura arrestare la progressione di questa malattia, ciò senza produrre gravi effetti collaterali. Questo studio, condotto per 2 anni su 29 uomini con livelli crescenti di PSA dopo essere stati sottoposti ad intervento o a radioterapia alla prostata, ha scoperto che la somministrazione di nitroglicerina provoca un rallentamento della progressione del tumore. Questa scoperta risulta molto importante perché i trattamenti per coloro che già si sono sottoposti ad operazioni o radioterapia sono limitati e spesso rischiosi. Ai partecipanti è stato applicato un cerotto di nitroglicerina a basso dosaggio ed a lento rilascio. Dei 17 pazienti che hanno completato lo studio, 16 hanno mostrato una stabilizzazione o una diminuzione del tasso di progressione del cancro. Da tempo, la nitroglicerina viene già utilizzata per trattare l’angina, una sindrome clinica causata da un’ischemia miocardica a carattere transitorio. La possibilità di usare la nitroglicerina anche per trattare il cancro alla prostata dà ai pazienti una nuova speranza, visto che nel 30/50% dei casi essi sono soggetti ad una recidiva. Questa ricerca suggerisce che basse dosi di terapia con ossido di azoto possono offrire ai malati di cancro alla prostata una nuova opzione di trattamento non invasivo, ma per poter confermare tali risultati, è necessario condurre nuovi studi con un numero di partecipanti molto più alto.

http://www.queensu.ca/news/articles/treating-prostate-cancer-nitroglycerin