La dieta Okinawa, in cosa consiste

dieta OkinawaMolti scienziati studiano con interesse la dieta Okinawa, questo perché gli orientali, soprattutto i giapponesi, vivono più a lungo rispetto alle altre popolazioni mondiali. Gli isolani di Okinawa, quest’ultima situata nell’Oceano Pacifico a sud del Giappone, raggiungono spesso i 110 anni di età. La sopravvivenza di queste persone è influenzata, non solo dal loro corredo genetico, ma anche dalla loro dieta alimentare.

Le caratteristiche principali della dieta di Okinawa sono:

  • basso contenuto di calorie; questo tipo di dieta prevede non più di una caloria per ogni grammo di alimento ed un indice di massa corporea pari a 20;
  • presenza di radicali liberi; il cibo assunto contiene dei radicali liberi che, attraverso agenti esterni, come batteri o virus, e grazie ad una restrizione calorica, possono migliorare la salute dell’uomo e rallentarne il processo di invecchiamento;
  • presenza di anti-ossidanti; questa dieta si basa principalmente sul consumo di ortaggi, frutta, radici e tuberi di colore verde, giallo o arancione; questi alimenti sono ricchi di vitamine antiossidanti, come la vitamina C, la vitamina A ed i poli-flavonoidi, composti fenolici, come il beta-carotene, la luteina e la xantina, e minerali, come il  calcio, il ferro e lo zinco;
  • basso contenuto di grassi e di zuccheri; la dieta di Okinawa, povera di grassi e di zuccheri, aiuta a prevenire le malattie coronariche e l’ictus;
  • alto contenuto di verdure, frutti di mare e soia, basso contenuto di pesce e assenza di carne, uova e latticini; il pesce fornisce gli omega-3 acidi grassi, essenziali per l’organismo come l’acido alfa-linolenico (ALA), l’acido eicosapentaenoico (EPA) e l’acido docosaesaenoico (DHA); la soia, invece, oltre ad essere una buona fonte di proteine, contiene fibre alimentari, antiossidanti, tannini e steroli vegetali, sostanze che aiutano le persone a prevenire l’ictus, le malattie cardiache, le malattie del colon e della prostata;
  • consumo di carne di capra; quest’ultima viene servita cruda e tagliata a fette sottili.

I sostenitori della dieta Okinawa dividono gli alimenti, in base al loro contenuto calorico,  in quattro categorie:

  • alimentipiuma“; sono quelli che forniscono non più di 0,8 calorie per grammo; appartengono a questa categoria gli agrumi ed alcune verdure, come gli spinaci ed i cetrioli; questi alimenti si possono consumare liberamente, senza alcun limite;
  • alimentileggeri“; che forniscono da 0,8 a 1,5 calorie per grammo; tra questi, troviamo alcuni tipi di frutta, come le banane, ed alcune verdure, come le patate; questi alimenti devono essere assunti con moderazione;
  • alimentimedi”; che forniscono da 1,5 a 3,0 calorie per grammo; fanno parte di questa categoria i cereali, i legumi e le carni magre; si devono consumare moderatamente e prestando particolare attenzione alla dimensione delle porzioni;
  • alimentipesi massimi“; sono prodotti alimentari che forniscono da 3 a 9 calorie per grammo; rientrano in questa categoria molti oli e grassi, la frutta secca, i semi oleosi e la carne rossa; tutti questi cibi devono essere assunti raramente ed in piccole quantità.