Il glutammato monosodico (MSG) è dannoso per la salute

glutammato monosodico MSGIl glutammato monosodico (MSG) è dannoso per la salute. Questo additivo è un sale chimicamente convertito in esaltatore di sapidità. La ricerca ha dimostrato che il glutammato monosodico, che si trova negli alimenti trasformati più popolari, provoca un aumento di peso e l’obesità. Questo perché la sua assunzione danneggia l’ipotalamo, il centro di regolazione dell’appetito presente nel cervello, e causa resistenza alla leptina. Quest’ultima è l’ormone che controlla il senso di sazietà. L’assunzione di MSG, quindi, porta le persone a mangiare continuamente senza sentirsi mai soddisfatti. Questo additivo alimentare, presente in quasi tutti gli alimenti trasformati presenti sul mercato, è un’eccitotossina che induce le persone a considerare questi cibi ricchi di sapore attraverso un’eccessiva produzione di dopamina. Questa breve sensazione di benessere porta la gente a mangiare in modo esagerato mentre le loro cellule celebrali vengono progressivamente “distrutte”! Poiché MSG danneggia il cervello e altera la sua capacità di rispondere al segnale prodotto dall’ormone leptina, può essere sicuramente considerato una delle principali cause dell’obesità. Altri studi, inoltre, hanno dimostrato che il glutammato monosodico promuove anche l’infiammazione del fegato, con aumento del rischio di sviluppare un cancro, e la displasia. Purtroppo, le aziende produttrici di questi alimenti trasformati preferiscono incrementare i loro profitti con prodotti economici piuttosto che tutelare la salute della collettività. Per questo motivo, si attivano per evitare che simili scoperte vengano rese pubbliche e modificano le etichette dei loro alimenti per nasconderne il vero contenuto. MSG è presente nelle zuppe in scatola, nei piatti pronti surgelati e non, nelle pietanze dei fast-food, nel cibo “spazzatura”, negli snack, nel cibo cinese, nei sughi pronti, nei prodotti al peperoncino, nei fagioli in scatola, nei condimenti per l’insalata, nei dadi, ecc.. I ristoranti ricorrono molto spesso a questo tipo di alimenti. Anche molti prodotti alimentari per bambini risultano pericolosi. E’ importante ricordare che il cervello di un bambino è quattro volte più sensibile ai danni provocati dalle eccitotossine rispetto al cervello di un adulto. I primi sintomi che possono manifestarsi sono problemi di attenzione e iperattività. Il modo migliore per evitare il glutammato monosodico è acquistare cibi integrali e preparare i pasti in casa. Inoltre, è preferibile imparare le varie voci presenti sulle etichette dietro le quali si nasconde questo pericoloso additivo. Attraverso un recente studio, alcuni ricercatori hanno scoperto che l’assunzione di trifoglio rosso prima dei pasti può proteggere il cervello dai danni provocati da MSG. Questa pianta, infatti, grazie ai suoi isoflavoni, dei fitoestrogeni vegetali, è in grado di tutelare la sopravvivenza cellulare.