Il confort abitativo per vivere meglio

il-confort-abitativo-per-vivere-meglio

Negli ultimi periodi si sentono sempre più spesso termini come efficienza energetica, coibentazione nelle unità abitative etc… sono tutti elementi che servono per raggiungere il confort abitativo di un singolo nucleo familiare all’interno della propria abitazione.

Il patrimonio immobiliare Italiano risale agli anni 50/60 e quindi non è conforme a nessuno standard energetico in vigore, secondo alcuni studi il 70% delle case Italiane non hanno un isolamento termico adeguato ed il 60% non hanno le finestre con i doppi vetri, interventi basilari ed obbligatori nelle nuove costruzioni.

Le problematiche più comuni che si riscontrano in case del genere sono in particolar modo la presenza di umidità nelle pareti interne, manifestarsi di ponti termici, eccessivo riscaldamento in Estate e basse temperature in Inverno dovute ad una mancanza di coibentazione del tetto e delle pareti perimetrali.

In che maniera incidono questi fattori sul corpo umano? sicuramente in maniera negativa, dopo un tot di anni di esposizione a situazioni di vivibilità non adeguata si possono avere problemi alle ossa e dolori di reumatismi in generale, inoltre la presenza di umidità e muffa può causare problemi respiratori e bronchiti di vario livello; per questo è fondamentale avere un ambiente sano all’interno della propria casa ed anche una buona ventilazione può essere di supporto a migliorare l’aria.