I salumi e le carni affumicate sono dannosi per la salute

carni affumicateI salumi e le carni affumicate sono dannosi per la salute. Anche se questi prodotti offrono il vantaggio di poterli conservare per lunghi periodi di tempo, essi risultano piuttosto pericolosi. Infatti, i prodotti chimici utilizzati per affumicare e trattare le carni, danneggiano l’organismo. Chi consuma quantità eccessive di salumi affumicati, ha un rischio maggiore di sviluppare un cancro o la leucemia acuta infantile. L’assunzione di questi prodotti, provoca la formazione di composti cancerogeni in risposta agli acidi nello stomaco. Inoltre, l’elevato contenuto di sodio presente in questi alimenti può aumentare il rischio di ipertensione, malattie renali croniche, malattie cardiache, ictus ed insufficienza cardiaca. Se le carni non vengono trattate in modo sicuro, le persone che le mangiano possono anche andare incontro ad un’intossicazione alimentare, come la salmonella. Quest’ultima provoca dolore addominale, nausea e vomito. Il calore uccide i batteri presenti negli alimenti, ma i salumi affumicati spesso non vengono cotti. Molte varietà di carni affumicate e prosciutti contengono nitrati e nitriti, che contribuiscono a conservare la carne ed a prevenire la crescita di batteri nocivi. Secondo uno studio condotto dalla Mayo Clinic, però, il nitrato di sodio può aumentare il rischio di malattie cardiache danneggiando i vasi sanguigni, può aumentare il rischio di diabete influenzando la produzione di zucchero nel sangue e, insieme ai nitriti, può aumentare il rischio di sviluppare alcuni tumori.