I problemi di fertilità

I problemi di fertilità spesso sono causati dal tipo di vita che conduce la coppia. Il lavoro, lo stress e la vita frenetica molte volte determinano un allontanamento all’interno di una relazione. Avere rapporti una volta al mese, ad esempio, non solo riduce notevolmente le probabilità di concepire un bambino, ma non permette neanche alla donna di prepararsi ad una gravidanza. Il fatto di non essere molto fertili spesso dipende anche dal calo del desiderio che la coppia prova a causa del lavoro e del troppo stress. Il nostro moderno stile di vita indebolisce le ghiandole surrenali ed il cortisolo causa un’irregolarità che impedisce la gravidanza.

Per poter migliorare la propria fertilità, è importante cercare di seguire una dieta sana, cambiare lo stile di vita e dedicare maggior tempo al rapporto di coppia in modo da far riemergere quei desideri ormai assopiti. Molte donne, inoltre, hanno difficoltà ad avere un orgasmo. L’orgasmo femminile non è determinante, ma può essere di aiuto nella fase del concepimento in quanto permette agli spermatozoi di arrivare facilmente al collo dell’utero della donna.

Un altro fattore che spesso influenza negativamente la fertilità della coppia è il desiderio ossessivo di avere un figlio. Non sono pochi i casi in cui la donna, dopo i primi fallimenti, inizia ad innervosirsi per il mancato concepimento. Proprio questo nervosismo, spesso, è la causa dell’infertilità. L’agopuntura è una medicina orientale in grado di produrre ottimi risultati quando si tratta di riequilibrare lo stato di salute mentale delle donne.

Se si scopre, invece, che non è lo stato d’animo ad influire sulla fertilità, la medicina occidentale ha sviluppato dei trattamenti molto efficaci, come l’inseminazione intrauterina (IUI), la fecondazione in vitro e gli ultrasuoni.