Disturbi del sonno, insonnia, consigli per riuscire a dormire

Di solito si raccomanda di dormire tra le 7 e le 9 ore al giorno, ma molte persone non riescono a seguire questo consiglio a causa dei disturbi del sonno. Uno scarso riposo può aumentare il rischio di diabete, problemi di cuore, depressione, abuso di sostanze e obesità. Proprio di recente sono stati pubblicati i risultati di alcuni studi in cui si afferma che dormire poco può aumentare l’appetito e spesso può portare le persone a rivolgere l’attenzione verso cibi più grassi e meno sani. Vari sono i fattori che possono influenzare la nostra capacità di dormire: la visione dei programmi preferiti o delle partite la sera tardi, le uscite con gli amici o anche le preoccupazioni come gli impegni di lavoro o familiari. Molte persone che soffrono di insonnia ricorrono ai farmaci, ma è preferibile evitarli e cercare di trovare una soluzione seguendo dei semplici accorgimenti:

  1. – è importante dare la priorità al riposo, rendendo la propria camera da letto accogliente, con una temperatura ideale ed eliminando tutte le possibili distrazioni (televisione, computer, ecc.);
  2. – praticare regolare esercizio fisico, il quale aiuta, non solo a mantenere in salute i muscoli, le ossa ed il cuore, ma anche a conciliare il sonno; è preferibile fare attività fisica la mattina;
  3. – consumare carboidrati; essi permettono, non solo di ottenere la giusta energia necessaria per affrontare la giornata, ma anche di dormire bene la notte; tra gli alimenti ricchi di carboidrati, si consiglia l’assunzione di uova, legumi, tacchino, farina d’avena, cereali integrali, frutta e verdura; è inoltre importante non mangiare tardi la sera;
  4. – non eccedere con la caffeina in quanto, essendo uno stimolante del sistema nervoso centrale, ritarda la sonnolenza e causa disturbi del sonno; inibisce anche alcuni ormoni che promuovono il sonno; è preferibile evitarla già diverse ore prima di coricarsi;
  5. – non assumere troppo alcol; oltre a stimolare l’appetito, gli studi dimostrano che l’alcol promuove un sonno agitato ed aumenta la stanchezza durante il giorno.

Se dopo aver seguito questi consigli non si ottengono risultati, è preferibile consultare un buon medico.