Degarelix contro il cancro alla prostata con meno effetti collaterali

DegarelixDegarelix è un farmaco che permette di trattare il cancro alla prostata producendo meno effetti collaterali rispetto agli agonisti* dell’LHRH. Uno studio condotto su 2328 pazienti ha dimostrato che coloro che avevano ricevuto questo nuovo farmaco presentavano un rischio inferiore di essere interessati da gravi eventi cardiovascolari o da problemi di salute mortali rispetto a coloro che erano stati trattati con l’LHRH. Questo tipo di trattamento, inoltre, è risultato particolarmente vantaggioso per gli uomini con malattia cardiovascolare al basale. Una diversa analisi degli stessi dati ha mostrato un rischio significativamente ridotto di fratture, di eventi avversi del tratto urinario e dei relativi sintomi. Entrambi i gruppi di pazienti, trattati con degarelix e LHRH, hanno mostrato una significativa e duratura soppressione del testosterone e dell’antigene prostatico specifico (PSA) al 28° giorno. Tuttavia, coloro che avevano ricevuto degarelix presentavano una migliore sopravvivenza libera da progressione. Tutto ciò dimostra che gli antagonisti** offrono un migliore controllo della malattia, meno eventi avversi ad essa correlati e meno effetti collaterali rispetto agli agonisti* LHRH. Alcuni ricercatori, però, affermano che gli studi condotti non sono del tutto attendibili e che, per tale motivo, è necessario eseguire ulteriori ricerche grazie alle quali confrontare efficacemente i risultati prodotti dagli antagonisti** degarelix con quelli prodotti dagli agonisti* LHRH.

*per “agonisti” si intendono i composti chimici in grado di simulare l’effetto di una sostanza prodotta dal corpo umano.

**per “antagonisti” si intendono quelle molecole che, pur legandosi selettivamente ad un recettore, non lo attivano bloccandone la trasduzione del segnale.