Come evitare di prendere peso a Natale

Tutti aspettano con ansia il Natale, ma molte persone sono terrorizzate dall’idea di prendere peso. Durante le festività la gente mette in media tra 0,8 e 1.5 kg, ma a volte l’aumento di peso è superiore.

Per godersi veramente il Natale ed evitare spiacevoli sorprese, ecco alcuni consigli utili:

  1. evitare diete molto restrittive prima delle festività; assumere una quantità di calorie inferiore rispetto a quelle bruciate, fa inizialmente perdere peso, ma successivamente innesca una reazione che porta l’organismo a cercare tutto il nutrimento possibile; quando il metabolismo lavora di meno, gli ormoni subiscono un’alterazione ed il corpo cerca di assimilare tutto il possibile da ogni alimento ingerito; è preferibile, quindi, seguire una dieta sana e bilanciata prima delle feste; fare colazione la mattina, inoltre, permette di non arrivare a tavola troppo affamati;
  2. per compensare gli abbondanti pasti delle feste, si può ricorrere successivamente a dei menù più leggeri; si può, ad esempio, approfittare del giorno di Santo Stefano per mangiare un’insalata leggera o una semplice zuppa; anche dedicare un po’ più di tempo all’esercizio fisico può risultare utile;
  3. cercare di ridurre al minimo il consumo di alimenti ricchi di zuccheri ed amido, come dolci, pasticcini, biscotti, cioccolatini, patatine e pane; assumendo questo tipo di cibi, viene innescato un meccanismo che porta l’organismo a rilasciare zucchero nel sangue; ciò comporta un immagazzinamento di grassi; i cibi zuccherati provocano un innalzamento dei livelli di insulina, che a sua volta causa un aumento dell’appetito e porta le persone a mangiare di più; si consiglia di scegliere alimenti più sani, come i mirtilli, le verdure a foglia verde, i fagioli, i cereali integrali, il rafano, l’aglio, le cipolle e le spezie, come la cannella e la curcuma; tutti questi alimenti sono ricchi di folati e di antiossidanti che favoriscono la rigenerazione cellulare;
    gli alimenti ad alto contenuto alcalino, inoltre, come l’avocado, le verdure a foglia verde, i fagioli di soia, il radicchio ed i broccoli lavorano per aiutare a regolare il pH delle cellule del sangue; quando si assumono cibi troppo acidi, invece, il corpo è costretto ad elaborare i propri depositi alcalini per bilanciare l’acido in eccesso; l’acido può dare vita a lieviti, microforme nocive, micotossine e batteri;
  4. evitare lo stress e dormire a sufficienza; lo stress e la mancanza di sonno aumentano il cortisolo, l’ormone che provoca gli stati d’ansia e che rende più difficile la digestione del cibo; inoltre, è fondamentale  dormire almeno 8 ore a notte, respirare profondamente, ridurre il consumo di caffeina e ricordare che la cosa più importante del Natale è passare del tempo con amici e parenti;

apportare alcune modifiche al proprio regime alimentare permette di concedersi qualche leccornia a Natale senza sentirsi in colpa.