C11 Colina un agente per la recidiva del cancro alla prostata

E’ stata appena approvato dalla FDA C11 Colina , un nuovo agente di imaging per la recidiva del cancro alla prostata. D’ora in poi questo agente potrà essere iniettato nei pazienti durante una tomografia ad emissione di positroni (PET) per rilevare le eventuali recidive del cancro alla prostata. C11 Colina, una forma radioattiva della vitamina colina, tende a raccogliere le cellule tumorali permettendo di individuare le zone del corpo umano colpite dalla malattia. Fino ad ora si attendeva che il paziente raggiungesse valori piuttosto alti di PSA per individuare le recidive del cancro alla prostata. La PET con Colina C 11, invece, permette di individuare le recidive quando il livello di PSA di un paziente è ancora molto basso.

Questa tecnologia, inoltre, riesce a stabilire, con maggiore precisione, la posizione del tumore, rendendo così più efficace il trattamento. C11 Colina ha una vita breve e deve essere preparato e somministrato ai pazienti pochi minuti dopo la sua produzione. I ricercatori ci tengono a specificare, però, che questo agente non può essere considerato un sostituto della biopsia del tessuto.

La sicurezza e l’efficacia di C11 Colina sono state verificate attraverso una revisione sistematica delle relazioni degli studi pubblicati. Possibili reazioni allergiche si possono verificare dopo la sua somministrazione, ma solo di lieve entità.