Alcuni consigli per smettere di fumare

Fumare è purtroppo un vizio altamente diffuso nella nostra società. Nonostante tutti conoscano la sua pericolosità, smettere di fumare per le persone risulta molto difficile e continuano a non perdere questa dannosa abitudine.

Un recente studio, condotto sulla popolazione degli Stati Uniti, ha scoperto che esistono ancora 46 milioni di fumatori e che 1 morte su 5 può essere attribuita al consumo di tabacco.

I risultato ottenuti dimostrano che:

  • il fumo di sigaretta è responsabile di circa 443.000 morti all’anno;
  • le spese mediche sostenute a causa del fumo ammontano a 193 miliardi di dollari e la morte prematura di molte persone causa una perdita della produttività;
  • gli adulti che fumano muoiono 14 anni prima rispetto ai non fumatori;
  • più di 8,5 milioni di americani sviluppano malattie croniche legate al fumo;
  • uno studente delle scuole superiori su 4 afferma di fare regolarmente uso di tabacco;
  • circa 3.500 bambini iniziano ogni anno a fumare, di cui 850 diventano poi fumatori regolari.

La dipendenza da nicotina è difficile da superare, ma non impossibile. Di seguito sono stati riportati alcuni consigli che possono aiutare i fumatori a perdere questo terribile vizio:

  • stabilire una data precisa in cui iniziare ad evitare la sigaretta; il lunedì può essere d’aiuto in quanto le persone, di solito, sono molto impegnate con il loro lavoro;
  • annotare il motivo per cui si è presa questa decisione e rileggere l’appunto ogniqualvolta si desideri fumare (problemi di salute, tutela dei figli, morte di una persona cara per un cancro al polmone, ecc.);
  • trovare un hobby piacevole e che possa allontanare l’attenzione dalla sigaretta.

Si ricorda che fumare compromette la salute non solo di chi fuma, ma anche di tutte le persone che circondano il fumatore!