L´ eutrofizzazione della acque un grosso pericolo

L’ eutrofizzazione delle acque consiste nell’inquinamento da nutrienti ed è un fenomeno che con gli anni sta crescendo notevolmente fino a diventare un vero e proprio pericolo per tutti noi. Nell’agricoltura, oggigiorno, vengono utilizzate grosse quantità di nutrienti, come l’azoto ed il fosforo, necessari per poter coltivare gli alimenti e tutelare gli ecosistemi. Purtroppo, però, buona parte dei fertilizzanti e dei concimi agricoli raggiunge i corsi d’acqua inquinandoli.

L’ elevata quantità di nutrienti nell’acqua causa una notevole proliferazione di alghe tossiche in grado di soffocare le barriere coralline e la vegetazione marina, indispensabili per la sopravvivenza dei pesci. Tutto ciò comporta anche un notevole danno per la nostra economia visto che l’eutrofizzazione determina grosse perdite nel campo del turismo, del tempo libero, della pesca e dell’acquacoltura.

Il trattamento delle acque, inoltre, comporta il sostenimento di ulteriori costi e rende le fonti di acqua dolce non più potabili. Questo problema assume dimensioni incredibili se si pensa che la popolazione mondiale sta crescendo e che, col passare degli anni, si avrà sempre più bisogno di cibo.

Di conseguenza, le produzioni agricole dovranno aumentare ed i terreni attualmente occupati dalle foreste naturali, polmoni del mondo in grado di filtrare i nutrienti ed impedire loro di raggiungere i corsi d’acqua, dovrebbero essere poi convertiti in aree agricole.

E’ arrivato il momento di pensare ad una soluzione, di sviluppare un’idea grazie alla quale salvare l’intera umanità prima che sia troppo tardi!