I pesticidi sono un pericolo per la salute dei bambini

I pesticidi costituiscono un vero e proprio pericolo per la salute dei bambini. La frutta e la verdura, infatti, che sono alla base di una dieta sana, possono contenere molti agenti cancerogeni forniti dai pesticidi. Uno studio americano ha scoperto che i bambini in età prescolare sono in particolare pericolo in quanto esposti a questi composti dannosi. Questi agenti contaminanti, purtroppo, entrano negli alimenti in diversi modi. Uno studio condotto su 364 bambini, 207 dei quali avevano meno di cinque anni, ha scoperto che essi avevano livelli di arsenico, dieldrin, DDE e diossine superiori alla norma. Più del 95% dei bambini in età prescolare, inoltre, presentavano livelli eccessivi di acrilamide, un sottoprodotto della cottura che spesso si trova negli alimenti trasformati, come le patate fritte. La quantità più elevata di pesticidi è stata riscontrata nei pomodori, nelle pesche, nelle mele, nei peperoni, nell’uva, nella lattuga, nei broccoli, nelle fragole, negli spinaci, nel latte, nelle pere, nei fagiolini e nel sedano. I ricercatori affermano di aver concentrato la loro attenzione sui bambini in quanto l’esposizione precoce può avere effetti a lungo termine sugli esiti della malattia. I risultati di questo studio dimostrano la necessità di evitare l’esposizione dei bambini piccoli alle tossine per ridurre il loro rischio di sviluppare un cancro. I bambini, infatti, tendono ad essere più vulnerabili a molte di queste sostanze chimiche, che possono anche produrre effetti sul loro cervello in via di sviluppo. Si è scoperto anche che a seconda del tipo di tossina contenuta nei pesticidi, questi ultimi possono colpire alimenti diversi. Un modo per ridurre l’esposizione a questi agenti contaminanti è ricorrere ai prodotti biologici. Anche differenziare la propria dieta alimentare potrebbe contribuire a ridurre l’esposizione. Poiché cibi diversi vengono trattati in modo diverso alla fonte, la variazione nella dieta può aiutare a proteggere i bambini dall’accumulo di tossine. Alcuni ricercatori, però, non sono d’accordo in quanto la frutta e la verdura sono molto importanti per la salute dell’uomo, i livelli di pesticidi in esse contenuti non sono poi così alti e la loro assunzione permette di ridurre il rischio di sviluppare alcuni tipi di cancro.